pubblicare su dispositivi mobili

Pubblicare su dispositivi mobili: esportazione

Come possiamo creare un documento di InDesign ed esportarlo per dispositivi mobili?

La scorsa volta ci siamo lasciati con questa domanda, proviamo ora a dare una risposta.

Riprendiamo ricordando che la maggioranza dei #PDF grafici, cataloghi o riviste, vengono creati da InDesign, che fin dalla nascita nel 1999, è stato uno dei principali attori con l’esportazione diretta del documento in PDF, e di seguito ha introdotto nuovi formati di esportazione ad ogni versione. Attualmente (InDesignCC 2015) abbiamo le seguenti possibilità:

esportazione

Tra gli altri formati più comuni che InDesign può esportare, l’unico interattivo è Flash, ma non è utilizzabile sui dispositivi mobili, gli altri sono tutti formati statici (e sono stati tralasciati i formati grafici Jpeg, Eps, Png).

È presente anche il nuovo formato ePub3, compreso della variante FixedLayout, potenzialmente molto interessante, ma poco applicabile ad una logica commerciale, in quanto molto orientato a pubblicazioni di libri e nel prossimo futuro, anche riviste.

In pratica, i nostri obiettivi li possiamo raggiungere con #InPublishing, con cui è possibile andare oltre al PDF statico aggiungendo multimedialità al documento e visualizzarla su Tablet.

Alla  stessa categoria possono e potranno appartenere anche altri plugin, che pur con le dovute varianti, non dovrebbero alterare la logica di funzionamento.

Arricchire il documento grafico di InDesign vuole dire prendere in considerazione tutti i media esistenti, grafica cartacea, interattività, video, HTML5, web, ed unirli in un unico formato leggibile dai device.

L’unione di tutto crea un documento estremamente evoluto, che permette di diffondere contenuti arricchiti ad un livello mai visto in precedenza, sia su Tablets che SmartPhones.

esportazione1

 

A questo punto sono stati realizzati i documenti multimediali, che contengono tutto il materiale necessario da diffondere al pubblico, piuttosto che ad agenti, rivenditori, punti vendita, clienti…

Il documento, però, è all’interno del sistema aziendale, non è ancora stato messo a disposizione al mondo.

I documenti standard come i PDF, ePUB, JPEG, possono essere caricati direttamente sull’iPad o inviati per posta elettronica, e vengono letti direttamente da applicazioni presenti o installabili.

Anche i documenti di questo tipo necessitano di una applicazione “lettore”, altrimenti non possono venire visualizzati, ma al contrario di documenti standard è possibile fornire il lettore stesso.

esportazione2

Ora è necessario creare e fornire il lettore che, sui dispositivi dell’utente, non è ancora presente.

La tipologia di App, sia essa APK per Android o IPA per Applestore varia a seconda delle esigenze, ne parleremo nel prossimo appuntamento dove affronteremo anche la differenza tra una singola App ed una App con edicola.

Ti aspettiamo!

 

 

RELATED POSTS